SCOPRIRSI ATTRAVERSO I TAROCCHI dI MARSIGLIA

4/5 ottobre 2014

21mondoFabiana Spagnuolo condurrà un incontro di due giorni alla scoperta di alcuni aspetti del nostro essere utilizzando i Tarocchi di Marsiglia come mezzo di esplorazione.
Il proposito di questo incontro è fare contatto con una parte profonda di noi stessi (nodi famigliari visibili nell’ albero genealogico, blocchi, difficoltà, attitudini, abitudini) riconoscerla e viverla anche attraverso l’ aiuto dei Tarocchi di Marsiglia (versione restaurata da Jodorowsky e Camoin).
Una parte dell’incontro sarà dedicata quindi ad una lettura dei Tarocchi che riguarderà un’analisi del presente anche in relazione al proprio passato (albero genealogico) e NON una lettura del futuro. L ‘essere umano non possiede altro che il momento presente, più è  attento e cosciente DI e IN esso, maggiore sarà la sua libertà di scelta tra i suoi multipli futuri. Un’altra parte sarà dedicata a momenti di meditazione guidata ed esercizi fisici che servono a prendere contatto con le emozioni.

Il seminario si rivolge a tutti coloro che desiderano scoprire e riconoscere attraverso i Tarocchi i conflitti, le dinamiche e le difficoltà che impediscono l’evolversi del proprio percorso di vita.

Con la collaborazione di Daniela Tusa che condurrà alcuni momenti di training fisico.

L’inizio è previsto alle ore 15 di sabato 4 e il termine alle ore 18 di domenica 5 ottobre.

Il costo dell’intero seminario è di 60 euro a persona. Possibilità di dormire in cascina, 10 euro a persona il pernottamento.

Per iscriversi al seminario o avere informazioni scrivere a info@valdapozzo.org oppure telefonare al 3402342557.

Fabiana Spagnuolo nata a Tortona, vive a Berlino.
Da dieci anni frequenta i seminari di Alejandro e Cristobal Jodorowsky approfondendo lo studio e la lettura dei Tarocchi restaurati di Marsiglia (Jodorowsky Camoin).
Ha appena concluso il biennio della “Escuela di Metagenealogia e Tarocchi” di Cristobal Jodorowsky a Bologna.

Daniela Tusa Nasce in Svizzera nel 1971 e vive in provincia di Alessandria. Si è formata alla Scuola del Teatro Stabile di Genova. Si divide tra il lavoro di attrice di teatro, cinema e televisione e quello di insegnante di recitazione presso varie realtà del territorio. e da un decennio lavora nel teatro sociale nell’ambito delle diversità.