30 settembre-1 ottobre 2017

LABORATORIO DI IMPROVVISAZIONE E CONDUCTION

foto conduction
A volte, parlando, trattando e vivendo di musica, ci scordiamo che la “musica” è e deve restare un linguaggio universale e non una forma elitaria ed esclusiva dedicata a pochi per riuscire a distinguersi dagli altri. La musica nasce infatti come forma comunicativa, dapprima più rudimentale e quasi esclusivamente ritmica, per svilupparsi, nel corso dei secoli, in varie direzioni. Ma il punto è sempre lo stesso: che si tratti di musica classica, jazz, rock, etnica o altri generi ancora, si parla sempre di un unico linguaggio universale capace di regalare emozioni grandi per chi ascolta e per chi esegue.

FINALITA’

Il laboratorio vuole “dar vita” ad un’esperienza musicale unica ed irripetibile. Attraverso un percorso di 2 giornate di lezioni ed 1 concerto finale, avremo il recupero della naturalezza, dell’istinto e del piacere di fare Musica.

IMPROVVISAZIONE RADICALE E CONDUCTION

L’improvvisazione radicale consiste nell’interazione, di due o più musicisti che si muovono nel campo dell’improvvisazione, senza ricorrere fra loro a forme musicali prestabilite.
La conduction è invece un genere di improvvisazione orchestrale in cui è presente la figura di un direttore d’orchestra che, con l’utilizzo di gesti, cartelli, o codici musicali non convenzionali, coordina la struttura dell’esecuzione improvvisata dell’orchestra.
Questa esperienza sperimentale ha porta alla ricerca di una propria e nuova espressività, con la forte esigenza di continuare a mettere alla prova, forzandoli, linguaggi attuali attraverso una musicalità e una ritmica ogni volta inedite.

IL LABORATORIO

Il laboratorio aperto a tutti i musicisti di qualsiasi età, livello, strumento e genere.
Come anticipato, il laboratorio non è dedicato a un determinato tipo di musicisti: proprio dalle esperienze già vissute, è sperimentato e comprovato che il “dare vita” ad un percorso espressivo-musicale non dipende esclusivamente dal livello di studio o dall’impostazione tecnica raggiunti, ma anche, e a volte sarebbe il caso di dire soprattutto, dalla naturale inclinazione per l’espressione istintiva e dalla capacità di fare propri atteggiamenti anche tecnici della musica intesa come mezzo di comunicazione di emozioni.
È per questo che non vogliamo porci limiti.
Ogni laboratorio infatti, pur tenendo fede alle materie delle lezioni, seguirà percorsi differenti a seconda del gruppo a cui ci rivolgiamo e con il quale lavoriamo per due giorni.
Il filo conduttore delle lezioni sarà sempre quello della ricerca di un’espressione musicale intesa come risultato di un progetto verso il recupero della naturalezza e del piacere di fare musica.

Il percorso sarà guidato da Silvia Bolognesi, attraverso lezioni che tratteranno i temi del ritmo, dell’improvvisazione e della conduction, stimolando in questo modo la sensibilità verso un linguaggio abbastanza inusuale nel campo della musica “classificata” (classica, jazz, soul…).
L’invito e l’intenzione saranno quelli di far riscoprire ad ogni partecipante, attraverso effettive nozioni musicali, la propria spontaneità espressiva.

DOVE, COME, QUANDO, QUANTO

Il Laboratorio si svolgerà a Valdapozzo nelle giornate di sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre, con orari di massima 10-13 e 15-18 per entrambe le giornate. Nella serata di domenica, ore 21:30 circa, ci sarà la perfomance finale del laboratorio.

Il costo dell’intero seminario sarà di 100 euro. Per chi avesse necessità o piacere, ci sarà la possibilità di dormire in Cascina al costo di 10 euro a notte.

Per iscriversi e/o chiedere informazioni, scrivere a info@valdapozzo.org o telefonare a 3402342557.

Per info sugli aspetti didattici scrivere a s.bolognesi@yahoo.it

SILVIA BOLOGNESI

silvia bolognesiIl percorso sarà guidato da Silvia Bolognesi diplomata in contrabbasso presso l’istituto pareggiato “R. Franci” di Siena. Si avvicina al jazz frequentando i corsi tenuti dall’associazione Siena Jazz.
Nel 2003 viene selezionata per far parte dell’orchestra di Butch Morris, inventore della conduction, con la quale parteciperà alla XIII edizione del festival di Roccella Jonica, sempre con Butch Morris si esibirà nel 2010 eseguendo la conduction N. 192 “Possible universe” per la XXV edizione del festival di Sant’Anna Arresi. Ha seguito laboratori di improvvisazione e composizione con Muhal Richard Abrams, Roscoe Mitchell e Anthony Braxton, studiando contabbasso con William Parker.
Varie le esperienze nell’ambito della musica classica e teatrali.
Dal 2007 tiene workshops sulla conduction con la collaborazione dei musicisti del progetto Open Combo. Vincitrice del premio “Top Jazz 2010” per la rivista Musica Jazz categoria “miglior nuovo talento” e vincitrice del trofeo InSound 2010 per la categoria contrabbasso.
Nel 2011 trascorre un periodo negli U.S.A., in particolare a New York si esibisce con il trio Hear in Now in alcuni club locali e con la “Nublu Orchestra” diretta da Butch Morris.
E’ docente di contrabbasso, basso elettrico e musica d’insieme presso il C.F.M. della Fondazione Siena Jazz, contrabbasso e musica d’insieme nei corsi “S.J.U.- Siena Jazz University” e l’associazione “Mosaico” di Colle Val d’Elsa e presso i seminari estivi “Marcello Melis” edizione 2009. Si è esibita in vari festival europei e non: Sant’Anna Arresi Jazz, Vignola Jazz in It, Roccella Ionica festival, Clusone Jazz, Teano Jazz, La Spezia international Jazz Festival, Chicago Jazz Festival, Englewood jazz fest, Bansko jazz festival, Jazz Cerkno, Poznan “Made in Chicago” (Polonia), “Onna Jazz” (Tokyo), Hip Fest(New Orleans). Ha suonato anche con Ernie Adams, Dee Alexander, Lewis Barnes, Gianni Basso, Jean Paul Bourelly, Mwata Bowden, Joe Bowie, Fabrizio Bosso, , Rob Brown, Cristiano Calcagnile, Domenico Caliri, Stefano ”Cocco” Cantini, Roberto Cecchetto, , Francesco Cusa, Vincent Davis, Ernest Dawkins, Miquel De La Cerna, Maria Pia De Vito, Hamid Drake, Dimitri Grechi Espinoza, Garrison Fewell, Ettore Fioravanti, Tiziana Ghiglioni, Nico Gori, Mauro Grossi, Jason Hwang, Pasquale Innarella, Paul Jeffrey, Stefano Maltese, Sabir Mateen, Laurence Butch Morris, David Murray, Fred Lonberg Holm, Evan Parker, Francesco Petreni, Fabrizio Puglisi, Enrico Rava, Scott Reeves, Giancarlo Schiaffini, Alan Silva, Achille Succi, Marco Tamburini, Chad Taylor, John Tchicai, Pietro Tonolo, Lorenzo Tucci, Ken Vandermark, Ed Wilkinson, Michael Zerang