Pari-nam - papyrus_02

 

 

Tutto si trova in un fluire continuo che pervade la nostra vita.
Mutamento che diventa angoscia e angoscia che porta ad un mutamento.
Mutamento che porta la vita e che è vita.
Un dualismo costante, un’alternanza di visioni, l’interrogarsi sul cambiamento di una coppia che consapevolmente o meno ne è immersa.
Due opposte modalità di vivere una realtà che a volte non vogliamo vedere e accettare.
L’ironia di una goccia d’acqua, che può trasformare tutto.

Alessia Brisone e Giancarlo Adorno lavorano insieme dal 2012, anno in cui fondano TeatrOkapì.
Provengono da formazioni teatrali differenti: clownerie e teatro di Grotowski, lei; teatro di stampo Ronconiano, lui; hanno forme espressive apparentemente opposte che diventano complementari. Sono uniti dallo scopo comune di rappresentare sul palcoscenico argomenti per loro importanti; prendono vita situazioni prese dalla realtà e restituite al pubblico ironicamente, esasperate, talvolta rese in modo assurdo, con la speranza di far scaturire nello spettatore una qualsivoglia emozione che lo porti ad una riflessione.
2017_   ‘Pari_Nam’, prima assoluta all’interno della rassegna Valdapozzo Spettacolare 2017
2015_   ‘Viaggio pregiudiziale’ corto teatrale scritto da Alessia Brisone con la regia di Tommaso Massimo Rotella che narra di un viaggio tra fantasia e realtà mentali ironizzando sui meccanismi di difesa dell’intelletto
2014_   ‘Ti Affetto’  scritto da Alessia Brisone con la regia di Tommaso Massimo Rotella, spettacolo contro la violenza sulla donna che ha all’attivo 14 repliche, rappresentato tra gli altri ad Asti, Torino, Brescia, Novara, Milano
2013_   ‘iPheasant’ spettacolo surreale con la regia di Davide Sannia, il cui corto ha valso la menzione d’onore al festival dei corti teatrali ‘alla corte dei corti’
2012_   ‘la follia del camice’ sketches ironici sulla malasanità per teatro di strada