Sabato 23 giugno

Inizio ore 22

AGALULA TRIO

Giacomo Agazzini, violino

Claudio Lugo, sax/laptop

Andrea Lanza, chitarra elettrica/live electronics

AGALULA1Giacomo Agazzini, (1962),  figlio d’arte, si è diplomato al “ G. Verdi “ di Torino, poi perfezionato col M. Corrado Romano.
Dopo esperienze in duo, trio con pianoforte ed in diverse orchestre (da camera, liriche e sinfoniche), nel 1988 ha fondato il “Quartetto d’archi di Torino”, col quale ha frequentato le classi dei maestri del ”quartetto Italiano”, del “quartetto Smetana” e del “quartetto Melos”.
In 20 anni di attività quartettistica ha ottenuto premi e riconoscimenti (diploma d’onore all’accademia Musicale Chigiana di Siena, premio speciale al concorso di Evian), si è esibito per importanti istituzioni musicali italiane ed estere, ha partecipato a trasmissioni radiofoniche ed effettuato registrazioni discografiche, collaborando con interpreti di fama internazionale.
Col suo quartetto, affianca al  repertorio più tradizionale, che culmina con l’integrale dei quartetti di L. van Beethoven, composizioni contemporanee, musica per teatro e colonne sonore, tra le quali la più conosciuta è stata quella del film “Io non ho paura” di G. Salvatores, musiche di E. Bosso, candidata al premio Oscar* 2003.
Il costante interesse per la musica “nuova”  gli ha dato l’occasione di incontrare importanti compositori: G. Kurtag, G. Ligeti, A Part, H. Dutilleux, di studiare insieme a loro ed eseguire loro opere.
Agazzini è stato interprete di diverse prime esecuzioni assolute, tra le quali “ Modello” per violino e orchestra di Sylvano Bussotti(nel 2000 a Parigi per “Radio France”), il primo quartetto di Fabio Vacchi(organizzata dalla De Sono) e di tutta la produzione per violino di Ezio Bosso, registrata in 6 cd.
Da anni esplora il mondo dell’elettronica collaborando alla produzione teatrale musicale di Andrea Chenna.
Nel 2010, con Claudio Lugo e Andrea Lanza , crea il progetto ” Agalula ” trio di improvvisazioni in cui suona il violino elettrico, collaborando con la voce di A. Ceccon.
Dal 1996 è docente di violino al conservatorio “G. Verdi” di Torino.

AGALULAClaudio Lugo ha studiato composizione con Sylvano Bussotti (1980-’86, Scuola di Musica di Fiesole). Dall’89 è Professore di ruolo presso Conservatorio di Alessandria (corsi di saxofono, improvvisazione e nuove notazioni per la voce).
Dal 2002 al 2014 è stato Professore a contratto presso il DAMS di Imperia (Università di Genova).
Ha vinto importanti premi di composizione (De Paoli, Barga Jazz, Franco Evangelisti/Nuova Consonanza).
Ha ricevuto commissioni dalla RAI e dall’Orchestra Jazz dell’Unione Europea di Radiodiffusione.
Una sua opera di teatro musicale – “operaSogno”, liberamente tratta da Shakespeare, ha inaugurato la Biennale Musica di Venezia nel ’91.
Insegna Improvvisazione per i Corsi di Musicoterapia dell’APIM.
Ha insegnato presso i Summer Programs della New York University.
È stato direttore artistico dell’Orchestra Nazionale di Jazz dell’AMJ.
È ‘ stato direttore artistico dell’Associazione Dissonanzen-Napoli.
Come ideatore di Impressive Ensemble ha collaborato con importanti artisti visuali (Roberto Masotti, Roberto Merani).
Come compositore e improvvisatore ha collaborato con solisti quali Joe Henderson, Dave Liebman, Kenny Wheeler, Richard Beirach, John Surman, Louis Sclavis, Yves Robert, Markus Stokhausen, Alvin Curran, Michel Godard, Don Moye.
RAI-Radio3 ha trasmesso in varie occasioni i suoi lavori.
Ha scritto articoli e curato capitoli per importanti pubblicazioni di settore. Ha pubblicao CD per Mode Records (NY), Itinera e Amirani.
Dal 2010 sta seguendo un progetto di ricerca (Sonar per gli Elfi – Instant Composer Secluded Setting Tour) che lo vede impegnato in registrazioni di proprie performance estemporanee in luoghi naturalisticamente rilevanti del mondo. Islanda, Groenlandia, Danimarca, Patagonia, Terra del Fuoco, Marocco, Mongolia, Namibia, Montenegro, Grecia, Costa Rica, Nicaragua, Turchia, Indonesia. Perù, Bolivia, Isole Faroe e Italia i paesi sinora visitati.

Andrea LanzaAndrea Lanza, nato a Torino nel 1969, si è diplomato al Conservatorio “Antonio Vivaldi” di Alessandria sotto la guida di Angelo Gilardino e successivamente ha frequentato corsi di perfezionamento con David Russel, Tillman Hoppstock, Dusan Bogdanovic.
È risultato vincitore di diversi premi internazionali (Concorsi Internazionale di Ancona, Concorso Internazionale “Benvenuto Terzi” di Bergamo, Concorso Internazionale di Lagonegro).
Si dedica ad un’approfondita ricerca nei generi musicali legati alla sperimentazione, improvvisazione e interpretazione di partiture informali. Dal 2000 fa parte del gruppo di musica contemporanea ‘Impressive Ensemble’, progetto musicale multiforme di Claudio Lugo.
Ha collaborato con l’Ensemble Dissonanzen di Napoli registrando il CD “Musica Porosa” con i solisti Markus Stockhausen e la clarinettista Tara Bouman.
Dal 2005 è la prima chitarra del “Torino Guitar Quartet” con il quale ha pubblicato il CD “Codex”, opera integrale per quattro chitarre del compositore chitarrista Dusan Bogdanovic e musiche di C.Corea, K.Volans, B.Evans, F.Zappa e R.Fripp.
Nel 2009 gli viene dedicato “Haendelectric”, concerto per chitarra elettrica e orchestra di Claudio Lugo, eseguendo la prima esecuzione assoluta a Napoli con l’orchestra di musica antica “Pietà dei Turchini”.
Nel 2011 ha tenuto la prima esecuzione mondiale di “Leggenda”, opera di Alessandro Solbiati, nell’ambito della manifestazione MITO con l’Orchestra del Teatro Regio di Torino e sotto la direzione di Gianandrea Noseda.
Ha collaborato con artisti quali Andrea Ceccon, Giacomo Agazzini, Claudio Lugo, Luigi Attademo, Cristina Zavalloni, Markus Stockhausen, Tara Bouman, Michele Marelli, Esmeralda Sciascia, Steve Noble, Francois Rosset.
Docente di Chitarra presso la Scuola Media ad Indirizzo Musicale di Sant’Antonino di Susa (To).