Sabato 19 maggio

Inizio ore 22

STRANGE LITTLE GIRL + GRAEFENBERG

Musica elettronica

pluginsect

2018-04-03-PHOTO-00003127Strange Little Girl

Strange Little Girl è l’alias di Matilde Guala, violoncellista, affiancata da Pierluigi Pugno (Graefenberg, Kermit).

File under: electronic music, drone music, post-rock; post-classical

Il debutto, “Ja Rame”, è stato pubblicato dalla weblabel Asbestos Digit.

“Je Rame” is an electroacoustic/electronic composition in four movements: Hémiplégie/Inexpressible/Je Rame/Réveil.
Lyrics taken from the poem “Je Rame” by Henri Michaux, 1947.

https://asbestosdigit.bandcamp.com/album/strange-little-girl-je-rame-asbestos-digit-28

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Graefenberg

 – Gianni Faluomo: laptop, basso

– Andrea Prevignano: laptop

– Pierluigi Pugno: laptop, basso

Graefenberg è un trio di musica elettronica/elettroacustica attivo dal 2010. L’ultimo album si intitola “plug”.


“plug”

2018

fratto/9

https://fratto9.bandcamp.com/album/plug

“Il passato.
Un crepitio, impercettibile

In cuffia
rasente al timpano”
H.M. Enzesberger

“La musica è come il maiale: non si butta via niente”.
Lao Tse

I gesti precedenti l’atto del suonare disperdono pulviscolo sonoro negli studi di registrazione, sui palchi, nelle sale prova: i rumori elettrostatici della manipolazione dei cavi, il ronzio degli amplificatori, l’indugiare delle mani dei musicisti sugli strumenti elettrici (in questo caso: chitarre e bassi), “i piccoli feedback dal sen fuggiti”, lo stesso ambiente in cui vengono ripresi accidentalmente questi suoni. Suoni che moriranno nel momento in cui l’esecuzione avrà inizio, per poi riaffiorare prepotenti, e involontariamente, alla fine.

Questo mondo musicale eventuale è diventato materia di “plug”, terzo album del trio elettronico Graefenberg.

I suoni, prodotti da 21 tra chitarristi e bassisti dell’area indipendente/avant-garde italiana, sono stati ricombinati e riprocessati elettronicamente.

Non-players

– Gianmaria Aprile (Luminance Ratio, That Winter Was Spring): chitarra 

– Stefano Aria (Ouvroir De Lutherie Potentielle): chitarra 

– Marco Bonini (Ubik, Acre): chitarra 

– Matteo Conti (Dead Models, Girl In The Fridge/Little Boy Blue)

– Massimo Farjon Pupillo (Zu, Ardecore, Germanotta Youth): basso 

– Fabio Fazzi (Jar, Rave, Your Feet My Fury): chitarra 

– Andrea “Ics” Ferraris (Luminance Ratio, Air Chamber): chitarra

– Lorenzo Ferraris (Lucy Mina)

– Paolo Gabotto (Joule, Ovoid Dummy): chitarra 

– Antonio Giannantonio (Grip Casino): chitarra

– Alessio Edy Grasso (Jasminshock, Ultravixen, Edy): chitarra

– Maurizio Gusmerini (St.ride): chitarra

– Filippo Mazzei (Vonneumann): chitarra

– Stefano Monichino (Rave, Your Feet My Fury): chitarra

– Ninni Morgia (White Tornado, Control Unit, La Otracina): chitarra

– Giulio Ragno Favero (One Dimensional Man, Putiferio, Teatro degli Orrori): chitarra 

– Jukka Reverberi (Giardini di Mirò, Spartiti): chitarra 

– Massimo Romano (Montenegro Tango, Kermit, romanomax): chitarra

– Agostino Tilotta (Uzeda, Bellini): chitarra 

– Andrea Van Cleef (Bogartz, Van Cleef Continental, Humulus): chitarra

– Toni Virgillito (Vonneumann): chitarra 

– Christian Zandonella (Lucertulas): chitarra 

Recorded by various artists in various cities (dec. 2016 – aug. 2017).

Re-processed by Graefenberg.

Mastered by Gianmaria Aprile.

Artwork by Alessandra Carratù.

Kudos to: Edo Tetsuo, Alessio Edy Grasso, Giovanna Cacciola, Gianmaria Aprile, Asbestos Digit Posse and all musicians involved.

Discografia

–       The Grind LP (2011, Asbestos City Records) (CD-r)

–       Ishikozume (2014, Asbestos City Records) (CD-r/digital download)